• 1 o 2 sciabole a seconda della grandezza
• 200 gr di farina 00
• 3 uova
• 300 gr di pane grattugiato
• olio extravergine di oliva
• q.b. sale

Pulire lo sciabola e sfilettarlo (potete chiedere al vostro pescivendolo di fiducia di fare questa operazione), passare i filetti nella farina, poi nelle uova, (che avrete precedentemente rotto in un recipiente), salate e battute ed, infine, nel pane grattugiato pressandoli leggermente. Friggere in olio ben caldo, scolarli su carta paglia o per frittura e servire ben caldi.

La velocità e la semplicità di preparazione ne fanno un ottimo piatto per ogni esigenza

Il carente apporto di carboidrati da parte del pesce sciabola viene rafforzato dall’unione con farina e pane grattugiato, rendendo così la pietanza completa anche per l’apporto di glucidi.

Gennaio 3, 2014
BOCCONCINI DI SCIABOLA PANATI
• 1 o 2 sciabole a seconda della grandezza• 200 gr di farina […]
Gennaio 3, 2014
TRECCE DI SOGLIOLA AL FORNO CON PATATE E TARTUFO DEI MONTI SIBILLINI
• 34 sogliole di 300 gr circa• 1 kg di patate• 50 […]
Gennaio 3, 2014
BRODETTO ALLA SANBENEDETTESE
• 1 kg di seppie• 4 tranci di coda di rospo• 4 […]
Gennaio 3, 2014
SCIABOLA IN GUAZZETTO
• 1 o 2 sciabole a seconda della grandezza• 400 gr di pomodoro […]