• 450 gr sparaglione
• 120 gr semola fine
• 300 gr olio extravergine per friggere
• 100 gr olio extravergine fruttato intenso
• 200 gr aceto bianco casereccio
• 400 gr pomodori
• 400 gr cetrioli
• 100 gr carote
• 5 foglie di alloro
• sale q.b.

Pulire bene gli sparaglioni, squamarli, eviscerarli e togliere le branchie, in una padella per friggere versare l’olio extravergine per la frittura e portare alla temperatura di circa 170 °C. Passare nella semola gli sparaglioni e fare friggere, sistemarli in una pirofila capiente e da parte spadellare separatamente per pochi secondi i pomodori e i cetrioli a fettine, condire con sale, olio extravergine, aceto ed aggiungere le foglie di alloro, mischiare bene il tutto e versare sugli sparaglioni.

Lasciare riposare per circa tre ore e poi servire come antipasto.

La presenza della semola per l’impanatura, conferisce allo sparaglione una adeguata quota di carboidrati, che è mancate nelle carni di questo pregiato pesce, ed aggiunge inoltre proteine ad elevato valore biologico.

Gennaio 3, 2014
SPARAGLIONE IN SCABECIO
• 450 gr sparaglione• 120 gr semola fine• 300 gr olio extravergine […]
Gennaio 3, 2014
MALLOREDDUS CON SEPPIE E ZUCCHINE
• gr 200 seppie• gr 400 malloreddus (gnocchetti sardi)• gr 200 zucchine• […]
Gennaio 3, 2014
COSTARDELLA AL VERMENTINO DI SARDEGNA
• 450 gr costardelle• 4 gr aglio tritato• 10 gr cipolla bianca […]